piercing

Problemi odontoiatrici del piercing alla lingua e alle labbra

Tra i portatori di piercing, coloro i quali sono a conoscenza dei molteplici problemi che questi pezzi di metallo inseriti all’interno del corpo possono portare, purtroppo sono pochi.

In generale, in metalli inseriti nel cavo orale possono provocare danni alla lingua, ai denti, alle gengive, alle mucose orali, portando anche alla perdita dei denti. Tra coloro che si sottopongono a questo genere di trattamento sono molto comuni infezioni, malattie, lesioni, cicatrici e reazioni allergiche.

Oltre alle infezioni come l’HIV, l’epatite C e l’epatite B che si possono contrarre nei casi in cui le attrezzature utilizzate non sono correttamente sterilizzate, vi sono anche pericoli specifici che riguardano i soggetti con piercing alla lingua.

Il bilanciere, ad esempio, potrebbe allentarsi nel sonno ed essere inghiottito provocando uno soffocamento o peggio, finire nei polmoni.
La presenza di una ricca flora batterica e di importanti vasi sanguigni nel cavo orale, apre le porte al rischio della diffusione di gravi infezioni al cervello. Tali infezioni potrebbero addirittura rivelarsi mortali.
Mortali sono stati anche molti casi di avvelanamento del sangue, registrati in soggetti con piecing linguale
E’ comune la formazione di cisti profonde, danni permanenti ai nervi e alle vene, neuromi, gonfiore della lingua che può portare anche al blocco delle vie respiratorie ed endocardite.

Il piercing al labbro, o lip piercing, è uno dei più diffusi e amati dai giovani ma può causare conseguenze molto serie che vanno dalle gengiviti alle scheggiature dello smalto dei denti, fino allo spostamento dei denti e a difficoltà masticatorie.

E’ bene far controllare con regolarità lo stato di salute di denti e gengive ad un dentista che sarà in grado di cogliere i primi segnali di irritazione o di danno evitando che il problema si allarghi. Qualora vengano rilevati dei danni persistenti, la soluzione migliore è rinunciare al piercing.

Agli irriducibili, visto che le chiusure in metallo possono causare danni alle gengive, ai denti e alle mucose, si consiglia di considerare le chiusure in teflon, una plastica anallergica che non causa danni proprio perché non sfrega ed è sicuramente più morbida rispetto al metallo.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *